Pubblicato in: Acqua, action figures, Anime, Apple, Arashi, Architettura, Arte, Bambini, Band, Baseball, Bimbi, Boy Band, Bunkyo, CALCIO, CAMPIONATO, Child, Children, Cinema, Collezioni, Color, COSPLAY, Design, Deviantart, Disegno, DIVERTIMENTO, Dollari, Dome, DOUBUTSU SENTAI ZYUOHGER, Dragon Ball, DragonBall, Euro, Facebook, Fashion, Fotografia, GAMES, Giappone, Giochi, Gioco, GOAL, Hall Of Fame Baseball, HUAWEI, HUAWEI MATE S, Idol, Il Silenzio Dei Prosciutti, Italia, Japan, Kamen Rider, LaQua, Luna Park, Music, Musica, Naruto, ONLINE, PALLONE, Parco Di Divertimenti, POWER RANGERS, Puroresu, SPORT, Stati Uniti d'America, Tokyo, Tokyo 2020, Tokyo Dome, Tokyo Dome City, Tumbler, Twitter, Usa, Venezia, VITA SOCIALE, Wrestling, Yen, Yomiuri Giants, YouTube

MOMENTANEAMENTE – TOKYO DOME

Passati finalmente questi giorni di studio intenso della lingua giapponese, ho ripreso a girare allegramente per i quartieri di Tokyo.

La tappa che ho scelto questa volta di raccontarvi è il Tokyo Dome (Tōkyō Dōmu – 東京ドーム). Inaugurato nel 1988 e costato 35 miliardi di Yen (circa 300 miliardi di Euro attuali) è uno stadio polifunzionale sorto nel quartiere speciale di Bunkyo. Può ospitare 55.000 persone. Sarà protagonista indiscusso delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Nato  principalmente per il primo sport nazionale nipponico, quale è il baseball, ed ospita le partite casalinghe dei Yomiuri Giants, una tra le massime squadre a livello nazionale. All’interno dello stadio ha anche sede la Hall of fame del baseball giapponese.

Oltre al baseball, lo stadio ospita anche partite di basket, calcio e football americano, oltre ad incontri ed esibizioni di arti marziali miste e di wrestling giapponese (puroresu – プロレス). Vi si svolgono inoltre annualmente numerosi concerti ed eventi musicali. E proprio uno di questo svoltosi durante il mio “giretto” mi ha impedito di entrare. Milioni di fan degli Arashi si sono riversate per il quartiere ad ascoltare il nuovo album della band (che poi band è riduttivo in quanto essi appartengono alla categoria giapponese degli Idol)

Tornando all’edificio, vi confesso che mi ha lasciato letteralmente di stucco vedere come conquisti il quartiere senza sembrare ingombrante ma anzi annesso al panorama che “silenziosamente” si presenta all’uscita della metro.

Bunkyo, e la frase che segue è dedicata ai turisti, è composta da un agglomerato noto come Tokyo Dome City, che ospita, oltre allo stadio, anche altri spazi sportivi (come arene per arti marziali e corse di cavalli), un hotel e un’area divertimento chiamata LaQua composta da una serie di strutture per il tempo libero (palestre, spa, centro commerciale) e il parco di divertimenti Tokyo Dome City Attractions dove, e non sto scherzando, il parco di divertimenti, specialmente due attrazioni in particolare, è annesso agli edifici come se fossero un’unica identità. E sto parlando delle montagne russe classiche ed acqua dove le rotaie passano attraverso i palazzi e scherzosamente posso dire che mi ha fatto tornare in mente una scena del film IL SILENZIO DEI PROSCIUTTI dove il protagonista apre la porta di casa ed entra nel vagone della metro. Va beh mo non picchiatemi eh !!

Lo shopping è di casa nel quartiere e quindi non può mancare uno store dedicato appunto al baseball dove è possibile acquistare le maglie ufficiali della squadra di casa e della nazionale e altri gadget magnificamente riprodotti come le ricercatissime palle da baseball di cui alcune autografate, guantoni e cappelli. Nota amara le mazze purtroppo sono solo espositive in quanto ritenute armi e solo se appartieni ad una squadra che ti rilascerà poi una sorta di scheda puoi acquistarle. Almeno qui al TokyoDome.

Quindi girando intorno allo stadio ci avviciniamo al parco di divertimenti con area annessa che ha come tema principale Venezia. E li a due passi un pub davvero fantastico dedicato al mondo del baseball con tanto di maxi schermi (e non esagero quando dico maxi) dove vengono trasmesse anche le partite delle squadre made in U.S.A. (anche qui purtroppo non ho potuto fare foto e/o video in quanto ci è stato chiesto espressivamente di non farle).

Quindi il punto che mi ha fatto tornare bambino. Un’area dedicata interamente a DOUBUTSU SENTAI ZYUOHGER giunto in Italia con il nome di POWER RANGERS, ma che comprende eroi mascherati come Kamen Rider, dove è possibile vedere l’evoluzione degli eroi colorati attraverso 40 locandine, che poi sono le 40 stagioni ufficiali uscite in Giappone comprese quelle trasmesse nella parte occidentale del globo. In questo padiglione è possibile far vestire i propri figli, indicativamente da un’età che va dai 3 ai 10 anni, con il costume dell’eroe che più preferisce (io avrei scelto il giallo che in Giappone è maschio mentre in Italia e in U.SA. è donna) e comprare il biglietto per 1.500 Yen (circa 12.00 €) e vedere lo spettacolo dal vivo realizzato davvero per tutte le età.

Prometto che alla prima occasione vi tornerò e posterò le foto da dentro il Tokyo Dome.

Per il momento per chi volesse vedere Tokyo, quest’area dedicata al divertimento e allo shopping (d’altronde il 25 dicembre si avvicina e in Giappone il periodo natalizio inizia dal 1° novembre) la consiglio assolutamente.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale in questo LINK.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...