ZBoard 2 – La Tavola Elettrica

Durante il CES di Las Vegas, svoltosi a gennaio c.a., sono stati mostrati diversi sistemi di mobilità elettrica come i nuovi “Ninebot” o i monopattini elettrici o gli scooter portatili. Mancavano solo i pattini razzo di “Willy il coyote“.

Non mancava invece lo ZBoard, una startup con sede a Los Angeles, che ha presentato la seconda edizione del suo skate elettrico, lo ZBoard 2, che va a migliorare sotto tutti i punti di vista il precedente modello.

Ciò che lo rende differente dai “competitor” è l’assenza di un controller BT, ovvero un “Bluetooth Controller” gestito via app., utilizzato per controllare l’accelerazione o la retromarcia e sostituito da due comandi inseriti direttamente nella tavola e gestibili con i piedi.

Continua a leggere “ZBoard 2 – La Tavola Elettrica”

Siamo Tornati

weareback

LooneyDesign è lieta di comunicare che, dopo un periodo di pausa e di “Work In Progres”, è finalmente e ufficialmente TORNATA A SCRIVERE.

Tante novità vi sorprenderanno a partire dal Tema completamente rinnovato. Articoli settimanali con inserimenti speciali di settimana in settimana.

Quindi che altro aggiungere se non un GRAZIE PER AVERCI ASPETTATO e soprattutto BENTORNATI.

 

LooneyDesign

LA MIA NUOVA VITA (MOMENTANEA) IN GIAPPONE 

Come scritto nei giorni scorsi LooneyDesign si è spostato da Roma a Tokyo.
E qui inizia la mia nuova (momentanea) vita.

Non farò come tanti che postano video dove qui a Tokyo devi fare questo o devi fare quest’altro. Io vi farò vedere e leggere quello che sto vivendo in prima persona, quello che vedo, che tocco, che imparo. Dalla cosa più cool e divertente alla sensazione meno gradevole. Un modo questo per rendervi un pochino più vicini a me e un po’ più informati e desiderosi, un giorno,  di fare un salto da queste parti.

Partiamo comunque dall’inizio.

Continua a leggere “LA MIA NUOVA VITA (MOMENTANEA) IN GIAPPONE “

STREET ART – COLORI NEL GRIGIO

streetart

È buio in città. Le strade semi deserte sono illuminate dai pochi lampioni accesi. Una macchina ogni tanto. I vicoli oscuri sono quasi tetri, quasi spaventosi. Eppure li conosco da 30 anni. All’improvviso una luce dà vita alla parete di un classico palazzo e vedo, affascinato, il lavoro di uno di quei “pittori illegali” che imbrattano i muri. Un turbinio di colori riempiono i miei occhi affamati di tale maestosa realtà. Continua a leggere “STREET ART – COLORI NEL GRIGIO”