NINTENDO SWITCH

Standard

Si scrive console si legge Sony PlayStation VS xBox. Ma alle spalle, leggermente in lontananza si intravede la figura di un nuovo mondo. Il mondo Nintendo. Torno a parlare di questo brand a meno di un mese dall’uscita dal tanto chiacchierato Mario Run (se non l’avete fatto, leggete il mio articolo), per parlare di una nuova uscita “Made In Japan”. No, non si tratta di un gioco o di un’app ma, appunto, di una console tanto creativa quanto innovativa.

Continua a leggere

MOMENTANEAMENTE – TOKYO DOME

Standard

Passati finalmente questi giorni di studio intenso della lingua giapponese, ho ripreso a girare allegramente per i quartieri di Tokyo.

La tappa che ho scelto questa volta di raccontarvi è il Tokyo Dome (Tōkyō Dōmu – 東京ドーム). Inaugurato nel 1988 e costato 35 miliardi di Yen (circa 300 miliardi di Euro attuali) è uno stadio polifunzionale sorto nel quartiere speciale di Bunkyo. Può ospitare 55.000 persone. Sarà protagonista indiscusso delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Continua a leggere

LA MIA NUOVA VITA (MOMENTANEA) IN GIAPPONE 

Standard

Come scritto nei giorni scorsi LooneyDesign si è spostato da Roma a Tokyo.
E qui inizia la mia nuova (momentanea) vita.

Non farò come tanti che postano video dove qui a Tokyo devi fare questo o devi fare quest’altro. Io vi farò vedere e leggere quello che sto vivendo in prima persona, quello che vedo, che tocco, che imparo. Dalla cosa più cool e divertente alla sensazione meno gradevole. Un modo questo per rendervi un pochino più vicini a me e un po’ più informati e desiderosi, un giorno,  di fare un salto da queste parti.

Partiamo comunque dall’inizio.

Continua a leggere

PHOTOSHOP – PASSATO E PRESENTE IN UN CLICK

Standard

A volte mi viene spontaneo pensare di cosa potrebbe pensare di me  il mio “io” di qualche anno fa, o cosa avrei potuto dire se da bambino mi vedessi come sono oggi. Impossibile, penserete Voi. Eppure c’è chi ha realizzato un’arte che, con le possibilità del fotoritocco odierno, da grafico quale sono, mi ha fatto domandare : «perché non ci ho pensato io?» Continua a leggere